nella mia azienda vorrei...

Coinvolgere e appassionare le persone

Lavorare bene o lavorare così e così

Perché un alpinista si alza la domenica mattina presto per andare a rischiare la pelle su una parete senza guadagnarci niente? Oppure una persona qualsiasi dopo aver finito di lavorare va a cantare in un coro saltando la cena? O un’altra ancora fa volontariato con persone anziane che non sempre sono gentili?

Le cose che spesso facciamo con più passione non sempre ricevono una ricompensa in denaro, eppure a volte sono quelle che più ci fanno sentire realizzati, che ci fanno sentire felici.

E allora cosa impedisce di trasferire la stessa passione anche nel lavoro? E come sarebbe il lavoro se tutti lavorassero con passione? Certo la prima differenza si vedrebbe da un lavoro fatto bene a uno fatto così e così…

Il gusto del lavoro

Per lavorare con entusiasmo gli esseri umani hanno bisogno di trovare un senso, un significato profondo in quello che stanno facendo. Non tutti siamo uguali, non tutti siamo animati dalle stesse passioni. Ma alla fine le cose che davvero entusiasmano possiamo contarle sulle dita di due mani:

  • Raggiungere un obiettivo sfidante, riuscire, raggiungere un risultato, risolvere problemi
  • Conoscere perché si fa una cosa, dare un significato all’attività, provare senso di completezza
  • Fare qualcosa di utile, dare aiuto alle persone, sentirsi utili
  • Ricevere riconoscimenti, essere apprezzati, utilizzare le proprie abilità, le proprie conoscenze
  • Sentirsi parte di una squadra, fare qualcosa insieme agli altri, confrontarsi
  • Fare cose nuove, conoscere, imparare, crescere
  • Avere prestigio, essere visibile, sentirsi importanti.

Se ci si pensa bene sono le stesse cose che appassionano l’alpinista, il cantante di un coro e il volontario. Ma sono anche le stesse cose che rendono il lavoro entusiasmante.

Cosa fare?

Prima di tutto credere davvero che le persone siano il vero valore aggiunto e non considerarlo solo uno slogan. Poi avere uno sguardo ampio sulla natura umana ed essere curiosi nel trovare le differenze. E infine rimboccarsi le maniche per cercare il tesoro di ognuno e mantenerlo splendente.

Se vuoi approfondire leggi anche: Il difficile mestiere di capo e Il colloquio di valutazione.