nella mia azienda vorrei...

Più consapevolezza e più focalizzazione

Che cos’è la mindfulness

La mindfulness, per utilizzare le parole di J. Kabat Zinn è “un modo particolare di prestare attenzione: con intenzione, al momento presente, in modo non giudicante“.

È una competenza indispensabile per affrontare le turbolenze del nostro tempo, per progettare un presente e un futuro migliore. È la capacità di ascoltare se stessi, le proprie emozioni, i propri pensieri, le distrazioni e ingiunzioni automatiche che continuamente tolgono lucidità.

Perchè attivare perorsi di mindfulness

Stiamo vivendo in tempi di grande difficoltà. Le persone che lavorano sono pressate da tempi logoranti e richieste di prestazioni sempre più elevate.

L’incertezza di un mercato che cambia continuamente e la necessità di rinnovarsi velocemente possono minare la lucidità e la salute di chi è impegnato nelle organizzazioni.

Sempre di più un buon equilibrio personale diventa una competenza chiave per il benessere delle persone e delle organizzazioni.

I vantaggi della mindfulness

Le pratiche di Mindfulness allenano la capacità di attenzione (consapevolezza) ai segnali del corpo.

Coltivare questa maggiore familiarità con le sensazioni del corpo aiuta a:

  • Depotenziare i meccanismi automatici di reazione
  • Riconoscere le proliferazioni mentali, le continue produzioni della mente che spesso scambiamo per “fatti”
  • Trasformare l’impatto emotivo degli eventi, che non vengono amplificati da valutazioni, interpretazioni, narrazioni, credenze.

Se vuoi saperne di più leggi anche: Mindfulness e consapevolezza al lavoro